STELVIO

I KLOSEN

Tradizionale sfilata di San Nicolò con maschere fatte a mano

Quando l’ultimo sole dorato scompare dietro le cime bianche dei monti, il sabato prima di San Nicolò (6 dicembre), inizia a Stelvio la rappresentazione popolare detta dei Klosen.
È preannunciata da robusti suoni di campanacci ai quali si mischia presto un coro scomposto di urla stonate. I Klosen sono legati alla diffusione del culto di San Nicolò. Egli fu uno dei santi più popolari della Chiesa greca e latina. La rappresentazione dei Klosen inizia al calar del sole.
Gli Esel (figura tradizionale) si attestano in cima al sentiero innevato che sovrasta il villaggio. Lì attendono i Weisen.
Questi quando arrivano con San Nicolò in testa, tutti gli attori si inginocchiarono levandosi la maschera. Di seguito a corsa sfrenata, sbattendo i campanacci, gli Esel si lanciano nel mezzo del sentiero con acrobatiche capriole, provocando il generale fuggi fuggi della gente. Gli Esel danzando e gesticolando mostrano i vestiti confezionati con vistose fettucce colorate.
Contemporaneamente escono alla ribalta i “Klaubauf”-altissimi, neri nella penombra del crepuscolo, coperti da maschere intagliate a mano. Stringono in pugno le catene e buttano fuori le più ingrate urla di cui sono capaci. Essi rincorrono gli spettatori e incatenano quelli che afferrano e declamano gridando: “ Tu hai fatto questo o quello durante l’anno, e ora ti prendo”!
Dopodichè s’incontrano gli Esel, i Klaubauf e San Nicolò ed intraprendono il giro delle case portando dolciumi e frutta.
Quando il tintinnio dell’Ave Maria risuona, tutti gli spiriti buoni e meno buoni, arrestarono la mischia. Il silenzio subentra e la campana si sente in tutta la valle. Gli spiriti si mettono in ginocchio togliendosi la maschera.
Santa Klaus invita a recitare l’Angelus.
Il loro significato è legato alla vittoria del Cristianesimo sul paganesimo.


4 Dicembre 2010 ore 14.00. Temperatura 3 gradi sotto lo zero.
Numerosi sono gli spettatori, oltre gli abitanti del paese...sono accorsi da tutta la valle per vedere questa manifestazione. Ci sono anche parecchi turisti, forse in zona per i mercatini di Natale.
Ecco che dal sentiero innevato di Stelvio si preparono i protagonisti di questa sentita manifestazione....che è molto più di un semplice arrivo di Babbo Natale la notte tra il 24 e il 25 dicembre, quì è davvero importante la figura del Santo.....di San Nicolò...o San Nicolas...o Santa Klaus...ricorrente il 6 dicembre (da non confondere assolutamente con feste in maschera tipo carnevale anticipato o definirlo Halloween alla tirolese....sarebbe molto offensivo...).


../Costumi/Klosen/Klosen2057.jpg

04.12.2010



Poi ci sono dei piccoli diavoletti che frustano gli spettatori....come a punirli perchè durante l'anno si sono comportati male...ed è giusto che a fine anno "paghiamo le pene" per ricominciare un altro anno migliori......qualche frustata l'ho presa anch'io.....vi assicuro che sono indolori...o forse il freddo alle gambe non fa sentire nulla?...


../Costumi/Klosen/klosen2064.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2056.jpg

04.12.2010



Ecco gli Esel che iniziano le loro acrobazie per far scappare gli spettatori...mentri altri scendono dal sentiero con i loro campanacci assordanti per far scappare gli spiriti maligni....


../Costumi/Klosen/Klosen2074.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2077.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2081.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2080.jpg

04.12.2010



...Quindi è la volta di San Nicolò, seguito dai portatori di dolci, caramelle, noccioline e cioccolato da dispensare alla folla e poi a chi aprirà la porta di casa durante il giro nel Paese....


../Costumi/Klosen/Klosen2092.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2097.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2100.jpg

04.12.2010



Ecco gli altri protagonisti...i Klaubauf, altissime figure con le maschere che ognuno si è fatto a mano. Si uniscono alla processione con San Nicolò, gli Esel ed i Weisen....


../Costumi/Klosen/Klosen2105.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2106.jpg

04.12.2010



Anche i Klaubauf hanno il compito di punire le persone per i loro errori...bloccano alcuni malcapitati, li avvinghiano con le catene, quindi fanno con loro, diversi giri su se stessi.....capita a grandi e piccoli....questi ultimi spesso se sono troppo piccoli piangono soltanto a vederli....altri invece più coraggiosi...li sfidano....
Più di una volta ho rischiato di fare anch'io questa specie di giostra punitiva...ma i Klaubauf si sono sempre fermati in tempo grazie alla macchina fotografica che avevo al collo......


../Costumi/Klosen/Klosen2119.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2122.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2124.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2127.jpg

04.12.2010



I campanacci degli Esel e le urla disumane dei Klaubauf continuano ad intontire e a spaventare le persone che incontrano......


../Costumi/Klosen/Klosen2134.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2139.jpg

04.12.2010



Tra tanto frastuono e caos, la visione di San Nicolò è l'unica certezza di tranquillità e serenità.......


../Costumi/Klosen/Klosen2142.jpg

04.12.2010



Nei vicoli stretti del paese....la gente cerca di scappare e di rifugiarsi come può...per non essere presi, va bene stare stretti anche su un piccolo terrazzo...


../Costumi/Klosen/Klosen2153.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2161.jpg

04.12.2010



Questi sono i "tutori dell'ordine"...quando i Klaubauf....non riescono subito a fare una preda...e magari questa è resistente o non vuole sottomettersi "alla giostra", il tutore dell'ordine...seppur infreddolito, vestito da una semplice giacca,....fa capire all'uomo in maschera di non insistere e di andare via.....
Seguendo questa manifestazione mi sono chiesto come si fa a non diventare sordi in mezzo a questo frastuono...se guardate bene questo giovane....che è costantemente in contatto con gli Esel fracassoni....ha i tappi nelle orecchie!!!


../Costumi/Klosen/Klosen2169.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2179.jpg

04.12.2010



Qualcuno cerca di resistere....


../Costumi/Klosen/Klosen2188.jpg

04.12.2010



I momenti culminanti della manifestazione....tutti si dirigono e riuniscono davanti alla Chiesa principale di Stelvio..


../Costumi/Klosen/Klosen2195.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2198.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2200.jpg

04.12.2010



Dopo tanto suonare e camminare, i campanacci iniziano davvero a pesare....Per il cambio, non è possibile scanciarli stando in piedi....perchè il peso stesso lo impedirebbe...quindi è necessario coricarsi a terra....Alla fine della festa, ho provato anch'io a sollevare i campanacci...vi assicuro che è davvero un grosso peso da sollevare....e sicuramente anche da portare alla cinta...


../Costumi/Klosen/Klosen2201.jpg

04.12.2010



../Costumi/Klosen/Klosen2219.jpg

04.12.2010



Come può finire una festa tirolese?...Senz'altro con pane, wuster..birra...e questa volta.....tanto Vin Brulè per riscaldare i partecipanti....


../Costumi/Klosen/Klosen2227.jpg

04.12.2010



../Sfondi%20scritte%20figure/divisore.jpg

Ogni fotografia e immagine è soggetta a Copyright©, pertanto ove non specificato diversamente, sono di proprietà dell'autore del sito, il quale si riserva ogni diritto.